Chi siamo

L’azienda

Foto Sede CMTLa C.M.T. fu fondata nel 1984, specializzandosi nello stampaggio di lamiere a freddo. Negli anni, l’acquisizione di nuove tecnologie ci ha permesso di garantire ai nostri clienti flessibilità e volumi richiesti.

È stato creato un nuovo reparto di taglio laser con il potenziamento del reparto di pressopiegatura e saldatura manuale e sono state installate tre stazioni di saldatura robotizzata.

Oggi l’alto livello di tecnologia raggiunto permette la realizzazione di una vasta tipologia di prodotti. L’accordo commerciale con aziende specializzate nei trattamenti dei materiali (zincatura, verniciatura…) permette a C.M.T. di fornire particolari avanzati nel ciclo produttivo, avendo anche la possibilità di confezionamento e di imballo dei prodotti.

Foto panoramica IMP

La sede I.M.P. è stata acquisita nel 2005 con l’intenzione di non perdere il know-how ottenuto nei decenni presso lo stabilimento dell’ex proprietà CISA. Oggi, oltre che continuare a produrre vecchi e nuovi articoli per CISA, I.M.P. si è specializzata anche nella produzione di altri componenti. Con un alto livello di qualità consegniamo prodotti finiti su licenza di vari clienti appartenenti a molteplici settori.

La produzione

La produzione copre una vasta gamma di prodotti in base alle specifiche tecniche fornite dal cliente.

Alcuni settori di produzione:

  • Automobilistico – stampaggio di lamiere;
  • Del legno – stampaggio scaffalature e macchine per hobbista;
  • Ferramenta – stampaggio serrature, cerniere e casseforti;
  • Industriale – particolari laser per scaffalature,  strutture per ascensori;
  • Arredamenti – Stampaggio e saldatura tavoli e accessori;
  • Altri…

La tecnologia

Macchinari CMTLa versatilità e la flessibilità che caratterizzano il ciclo di produzione, unita ad una particolare attenzione alle necessità del cliente, consente di soddisfare le più diverse esigenze. Il ciclo di produzione si basa sull’utilizzo di presse di diverso tonnellaggio, di tecnologie di taglio laser, pressopiegatura e saldatura.

Negli ultimi anni, il potenziamento dell’ufficio tecnico ha permesso di instaurare una sinergia con i clienti volta alla riduzione dei costi dei prodotti standard e all’assistenza nell’industrializzazione di nuovi particolari, con la possibilità di realizzare attrezzature e stampi specifici grazie alla collaborazione di aziende partner.

Il tutto nello standard di qualità certificato UNI EN ISO 9001:2015.

Come ottimizzare il tuo progetto

Per ottenere un risultato ottimale è importante conoscere alcuni aspetti del processo di taglio laser, che andremo a elencare qui di seguito.

Dimensione: le dimensioni dell'oggetto da tagliare a laser devono essere minori di 2980 x 1480 mm.

Finitura: maggiore è lo spessore della lamiera da tagliare, più evidenti saranno le scanalature presenti nelle linee di taglio laser. Questo fenomeno non si presenta negli spessori più sottili.

Tolleranza: è di +/- 0,15 mm negli spessori più sottili e di +/- 0,25 mm negli spessori maggiori.

Spigoli: gli spigoli acuti soprattutto negli spessori più grandi possono presentare delle bruciature. Questo non succede se nel progetto al posto degli spigoli è possibile inserire un raccordo anche con un raggio molto piccolo pari al 10% dello spessore.

Disposizione degli elementi:  la distanza minima tra due o più elementi da tagliare a laser deve essere almeno del 60% dello spessore del materiale scelto. In caso contrario possono presentarsi delle bruciature.

Come ottimizzare il tuo progetto

Per ottenere un risultato ottimale è importante conoscere alcuni aspetti del processo di taglio laser, che andremo a elencare qui di seguito.

Dimensione: le dimensioni dell'oggetto da tagliare a laser devono essere minori di 2980 x 1480 mm.

Finitura: maggiore è lo spessore della lamiera da tagliare, più evidenti saranno le scanalature presenti nelle linee di taglio laser. Questo fenomeno non si presenta negli spessori più sottili.

Tolleranza: è di +/- 0,15 mm negli spessori più sottili e di +/- 0,25 mm negli spessori maggiori.

Spigoli: gli spigoli acuti soprattutto negli spessori più grandi possono presentare delle bruciature. Questo non succede se nel progetto al posto degli spigoli è possibile inserire un raccordo anche con un raggio molto piccolo pari al 10% dello spessore.

Disposizione degli elementi:  la distanza minima tra due o più elementi da tagliare a laser deve essere almeno del 60% dello spessore del materiale scelto. In caso contrario possono presentarsi delle bruciature.